Preloader image
Side Menu
Il “respiro orante”e S. E. Mons Rabitti a San Luca
569
post-template-default,single,single-post,postid-569,single-format-standard,cookies-not-set,satellite-core-1.0.6,satellite-theme-ver-3.1,ajax_fade,page_not_loaded,smooth_scroll

Blog

Il “respiro orante”e S. E. Mons Rabitti a San Luca

30 Ottobre 2020 Venerdi. Chiedo al Signore, alla B-V. Maria, quale sia la mia, la nostra, vocazione e missione qui al Santuario della Madonna di S- Luca in Bologna. Voglio porre questa domanda nella semplicità, nel timor di Dio, nella concretezza umile e generosa, nella serietà di chi si propone di fare quanto indicato. Invoco lo Spirito Santo. Un giovane professore universitario si confessa col desiderio di dare alla propria vita “respiro orante”. Faccio mia questa bella espressione. In una fedeltà alle “preghiere” della mia vita sacerdotale, tendo a questo “respiro”. Oggi viene Mons Paolo Rabitti, a celebrare nell’annivesrario della sua Ordinazione sacerdotale e questa sera ci sarà per il personale e le suore la formazione di Primo Soccorso. Prendo entrambi questi fatti come simbolo della direzione di un cammino. Portare nel cuore le grandi vocazioni e missione, di chi ha autorità, e nel contenpo svolgere diligentemente un “Primo Soccorso” a chi la vita ha “incidentato”, giorno per giorno. Anche don Vittorio non sta bene, per una caduta ieri a Marradi, durante vista ad un amico. Dunque al lavoro con la preghiera.

ore 21,30 Don Vittorio in serata va al PS a Bazzano. Tampone, raggi, visita ortopedica al Maggiore. Del dialogo con Mons Rabitti raccolgo alcuni spunti: 1. “Alla fine il mio Cuore Immacolato trionferà, dice la Madonna a Fatima, ma sono questi i tempi della fine?” 2. “In questo periodo, è importante vedere il Papa come colonna della fede, e se ha tanti nemici all’interno, questo lo conferma “Molti vi uccideranno pensando di dar gloria a Dio” 3. “Vedo il Santuario molto indebolito, sul versante del clero … La sua fortuna è di essere un Santuario diocesano, deve divenire il riferimento della vita diocesana, e anche della spiritualità mariana regionale” 4. “vedo bene un post Cresima a San Luca, con giornate di preghiera e gioco per i ragazzi”

No Comments

Post A Comment